© 2020 Liblee | P.IVA 08073730015
LaPennadiAriel
51 followers
Tristezza
1 dicembre 2020

Per chi resta

Non ci possiamo essere parole. Non ci possono essere lacrime. Le parole suonerebbero innaturali. Le lacrime non possono essere comprese, da coloro che non sono coinvolti in quel determinato dolore. O perlomeno è questo il suo pensiero una volta appresa la peggiore notizia di oggi. E così si limita a fissare la sua mente su chi resta, pur sapendo di essere profondamente impotente. Ma non può fare a meno di provare un'immensa Tristezza per la vita futura di chi resta. Perché, a torto o a ragione, crede che l'esistenza di chi è solo, venga doppiamente colpita dall'assenza delle persone.

1
1
0
0
0
0